Italienische Weisheiten 8


Se gliene concedi un dito, ei se ne prende un braccio.

Se guadagni argento a parlare, guadagni oro a tacere.

Se i desideri giovassero, tutti sarebbero ricchi.

Se i gatti sapessero volare, le beccacce sarebbero rare.

Se il buon Dio non ti d aiuto, non puoi fare uno starnuto.

Se il cielo rovinasse, si piglierebbero molti uccelli.

Se il coltivatore non pi forte della su' terra questa finisce per divorarlo.

Se il denaro va innanzi, tutte le vie sono aperte.

Se il giovane sapesse di quanto ha bisogno la vecchiaia, chiuderebbe spesso la borsa.

Se il giovane sapesse e (se) il vecchio potesse, non v' cosa che non si facesse.

Se il ladro lasciasse il suo rubare, non ci sarebbero pi forche.

Se il padre di famiglia miope, i servi sono ciechi.

Se il piede destro zoppo, Dio rafforza il sinistro.

Se il poeta s'erige a oratore predicher agli orecchi e non al cuore.

Se il primo bottone hai fatto essere secondo, tutti sbagliati saranno da cima a fondo.

Se il re sputa sopra un abete si chiama subito abete reale.

Se il ricco conoscesse la fame del povero, gli darebbe del suo pane.

Se il tuo gatto ladro non scacciarlo di casa.

Se il virtuoso povero, il lodarlo non basta; il dovere primo d'aiutarlo.

Se la carne cotta in fretta, buona parte se ne getta.

Se la montagna non viene a Maometto, Maometto andr alla montagna.

Se la pazzia fosse dolore, in ogni casa si sentirebbe stridere.

Se le lattughe lasci in guardia alle oche, al ritorno ne troverai ben poche.

Se ne vada piuttosto la lana che perdere la pecora.

Se ne vanno gli amori e restano i dolori.

Se nessuno sa quel che sai, a nulla serve il tuo sapere.

Se non ci fosse il se e il ma, si sarebbe ricchi.

Se non vero, ben trovato.

Se non zuppa pan bagnato.

Se non hai buone fonti, bada a quel che raconti.

Se non hai mai rubato, la parola ladro non per te un'ingiuria.

Se occhio non mira, cuor non sospira.

Se ognun spazzasse da casa sua, tutta la citt sarebbe netta.

Se piovesse oro, la gente si stancherebbe a raccoglierlo.

Se prometi, devi dare, tarda, ma non mancare.

Se qualcosa non va, tu sai che almeno passado il temporal viene il sereno.

Se ridi, attorno ridere vedrai, ma se piangi, da solo piangerai.

Se son rose fioriranno.

Se son rose, fioriranno.

Se tu hai fretta, siedi.

Se un cieco guida l'altro, tutti i due cascano nella fossa.

Se un fratello compie un omicidio, gli altri non sono responsabili.

Se un villano sale in gloria, perde origini e memoria.

Se uno non vuole, due non si bisticciano.

Se vuoi che io te lo dica, te lo dico: chi cade in povert, perde l'amico.

Se vuoi che t'ami, fa' che ti brami.

Se vuoi portare l'uomo a incretinire, fallo ingelosire.

Se vuoi vedere chi di gatta figlia, dalle di topi e vedi se li piglia.

Se vuoi viver sano e lesto, fatti vewcchio un po' pi presto.

Secondo la paga, il lavoro.

Segreto confidato non pi segreto.

Segreto di due, segreto di Dio; segreto di ter, segreto di tutti.

Segui il filo e troverai il gomitolo.

Sempre par pi grande la parte del compagno.

Sempre ti graffier chi nacque gatto.

Senza Cerere e Bacco amor debole e fiacco.

Senza denari non canta un cieco.

Senza denari non si canta messa.

Senza farina non si pu fare pane.

Senza pratica e uso, non si fa andare il fuso.

Senza umanit non vi n virt, n vero coraggio, n gloria durevole.

Senza umilt tutte le virt sono vizi.

Sera rossa e nero mattino, rallegra il pellegrino.

Serba un pugno di grano ogni matina, a fin d'anno avrai sacchi di farina.

Seren d'inverno e nuvolo d'estate, non ti fidare.

Servo d'altri si fa chi dice il suo segreto a chi nol sa.

Sette in un colpo! disse quel sarto che aveva ammazzato sette mosche.

Settembre, l'uva fatta e il fico pende.

Si alle tue porte bussa la fortuna, non ti fermare a contemplar la luna.

Si bacia il fanciullo a causa della madre, e la madre a causa del fanciullo.

Si denaro all'amico presterai, o l'uno o l'altro di certo perderai.

Si deve alzare di buon'ora chi vuol contentare i suoi vicini.

Si deve mangiar per vivere, non vivere per mangiare.

Si dice il peccato, ma non il peccatore.

Si mantiene un esercito per mille giorni, e non se ne fa uso che per un momento.

Si parla del diavolo e spuntano le corna.

Si pente presto, chi giudica frettolosamente.

Si pigliano pi mosche in una goccia / gocciola di miele, che in un barile d'aceto.

Si pu conoscere la tua opinione dal tuo sbadigliare.

Si pu vivere senza fratelli ma non senza amici.

Si raccoglie quel che si semina.

Si stava meglio quando si stava peggio.

Si vede la scheggia nell'occhio altrui e non si vede la trave nel proprio.

Si vuoi che l'amicizia si mantenga, fa che una sporta vada e l'altra venga.

Si vuoi la pace, prepara la guerra.

Sia l'astrologo che l'indovina ti portano alla rovina.

Sia ricco o poverello, chi si ama sempre bello.

Siccome la saetta, non ritorna mai la parola che detta.

Sin che si vive, sempre s'impara.

Sin che si vive, s'impara sempre.

Soccorso non viene mai tardi.

Sofferenza passata presto dimenticata.

Sol gente di mal'affare, bestie e botte, van fuori di notte.

Son padrone del mondo oggi le donne e cedon toghe e spade a cuffie e gonne.

Son pi le voce che le noci.

Sono le botte vuote quelle che (pi) cantano.

Sono meglio cento beffe che un danno.

Sono sempre gli stracci che vanno all'aria.

Sopporta con pazienza pi che puoi l'et senile ed i difetti suoi.

Sopporta e non biasimare quel che non puoi cambiare.

Sopra l'albero caduto ognuno corre a fare legna.

Sopra l'altrui sventura il pianto poco dura.

Sopra ogni vino, il greco divino.

Sorta venga, e giocator si vanti.

Sotto la neve pane, sotto l'acqua fame.

Sovente questo avviene: dal male nasce un bene.

Spese a misura, vita sicura.

Spesso a chiaro mattino, v' torbida sera.

Spesso chi commette un'ingiustizia, ne subisce una peggiore.

Spesso chi ride la mattina, piange la sera.

Spesso ci si fa capir meglio, parlando meno.

Spesso d'un gran male esce qualche bene.

Spesso peggiore il rimedio che il male.

Spesso vince pi l'umilt che il ferro.

Spezzarsi ma non piegarsi.

Sposa bagnata sposa fortunata.

Sposa fatta, piace a tutti.

Sposare bene, non sposare meglio.

Sproni propri e cavallo altrui fanno corte le miglia.

Stimar la messe in erba brutte sorprese serba.

Stoppa e fuoco non stan bene in un loco.

Stretta la foglia, larga la via dite la vostra che ho detto la mia.

Stringe pi la camicia che la gonnella.

Studia non per sapere di pi, ma per sapere meglio degli altri.

Studio in giovent, onore alla vecchiaia.

Sulla bocca del bugiardo anche la verit dubbiosa.

Sulla pelle della serpe nessuno guarda alle macchie.

Superbia povera spiace anche al diavolo; umilt ricca piace anche a Dio.

Tal lascia l'arrosto che poi brama il fumo.

Tal padrone, tal servo / servitore.

Tale mangia uva acerba che al figlio allega i denti.

Tale padre, tale figlio.

Talvolta anche una gallina cieca trova un granello.

T'annoia il tuo vicino? Prestagli uno zecchino.

Tante teste, tante idee.

Tante teste, tanti cervelli.

Tante volte al pozzo va la secchia, ch'ella vi lascia il manico (o l'orecchia).

Tanti capi, tante opinioni.

Tanti galli a cantar non fa mai giorno.

Tanti idoli, tanti templi.

Tanti ombelichi, tante panze, tanti paese, tante usanze.

Tanti paesi, tanti costumi.

Tanti pochi fanno un assai.

Tanti servitori, tanti nemici.

Tanti uomini, tanti pareri.

Tanto amare e non essere amato, quando rispondere senz'esser chiamato.

Tanto ladro chi ruba quanto / come chi tiene il sacco.

Tanto fumo e poco arrosto.

Tanto l'amore quanto il fuoco devono essere attizzati.

Tanto l'amore quanto la minestra di fagioli vogliono uno sfogo.

Tanto ne va a chi ruba quanto a chi tiene il sacco.

Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino.

Tanto va la gatta al lardo, finch ci lascia lo zampino.

Tanto vale chi caccia ma non prende, quanto chi legge molto e non intende.

Tardi si vien con l'acqua, quando la casa arsa.

Teatro il mondo e l'uomo marionetta.

Tempo chiaro e dolce a capodanno, assicura bel tempo tutto l'anno.

Tempo galant'uomo.

Tempo era e tempo fu, l'acqua passata non la macina pi.

Tempo perduto mai non si riacquista.

Tenga bene a mente un bugiardo quando mente.

Tentar non nuoce.

Terra assai, terra poca.

Terra bianca, tosto stanca.

Terra coltivata raccolta sperata.

Terra nera buon grano mena.

Testa di lucertola, collo di gru, gambe di ragno, pancia di vacca, groppa di baldracca.

Testa di pazzo non incanutisce mai.

Testa grossa, cervello piccolo.

Tinca di maggio e luccio di settembre.

Tinca in camicia, luccio in pelliccia.

Tira pi un capello di donna che cento paia di buoi.

Tira pi un pelo di fica che cento paia di buoi.

Tolta la causa, cessato l'effetto.

Tondi l'agnello e lascia il porcello.

Torinesi e Monferrini, pane, vino e tamburini.

Tosa la pecora, ma non spellarla.

Tra cani non si mordono.

Tra due litiganti il terzo gode.

Tra furbo e furbo mai non ci acciuffa.

Tra gente onesta, basta la parola.

Tra i due litiganti il terzo gode.

Tra il dire e il fare c' di mezzo il mare.

Tra l'incudine e il martello man no metta chi ha cervello.

Tra l'incudine e il martello, mano non metta chi ha cervello.

Tra moglie e marito non metter un dito.

Tra moglie e marito non mettere il dito.

Tradimento piace assai, traditor non piace mai.

Tradimento piace assai, traditor non piacque mai.

Traduttori, traditori.

Trattar male il povero il disonor del ricco.

Tre cose cacciano l'uomo di casa: fumo, goccia e femina arrabiata.

Tre cose cacciano l'uomo di casa: fumo, goccia e femmina arrabbiata.

Tre cose fanno l'uomo ammalato: amore, vino e bagno.

Tre donne fanno un mercato, e quattro fanno una fiera.

Tre lo sanno, tutti lo sanno.

Tre sono le meraviglie, Napoli, Roma e la faccia tua.

Trenta monaci e un abate non farebbero bere un asino per forza.

Triste e guai, chi crede troppo e chi non crede mai.

Trist'e guai, chi crede troppo e chi non crede mai.

Triste quel cane che si lascia prendere la coda in mano.

Triste quell'estate, che ha saggina e rape.

Tristo a quel topo che ha un buco solo.

Tromba di culo, sanit di corpo.

Troppa gioia diventa dolore.

Troppa manna, nausea.

Troppa modestia orgoglio mascherato.

Troppe soddisfazioni tolgono ogni voglia.

Troppi cuochi guastano la cucina.

Troppo povero e troppo ricco fa ugual disgrazia.

Trova un amico e troverai un tesoro (dice la Bibbia, e son parole d'oro).

Trovare il nodo nel giunco.

Tu scherzi col tuo gatto e l'accarezzi, ma so ben io qual fine avran quei vezzi.

Turchi e Tartari, flagelli dei popoli.

Tutta la strada non fallisce il saggio che, accortosi a met, corregge il viaggio.

Tutte le cose son meno terribili di quel che sembrano.

Tutte le cose sono difficili prima di diventar facili.

Tutte le strade conducono / menano a Roma.

Tutte le strade portano a Roma.

Tutte le volpe alla fine si riveggono in pellicceria.

Tutti del pazzo tronco abbiamo un ramo.

Tutti i fiumi vanno al mare.

Tutti i giorni sono buoni per andare a caccia. ma non per prendere uccelli.

Tutti i guai son guai, ma il guaio senza pane il pi grosso.

Tutti i gusti son gusti.

Tutti i gusti sono gusti.

Tutti i mestieri danno il pane.

Tutti i nodi vengono al pettine.

Tutti i peccati mortali sono femmine.

Tutti i salmi finiscono in gloria.

Tutti siamo figli di Adamo ed Eva.

Tutto a suo tempo e rape in Avvento.

Tutto arriva a chi sa attendere.

Tutto ci che dura a lungo annoia.

Tutto bene quel che finisce bene.

Tutto il cervello non in una testa.

Tutto il male non vien per nuocere.

Tutto il mondo paese.

Tutto passa e finisce in una cassa.

Tutto perde chi perde il bel momento.

Tutto quel che s'impara in giovent, non si potr dimenticar mai pi.

Tutto quello che brilla non oro.

Tutto quello che bianco non farina.

Tutto s'accomoda fuorch l'osso del collo.

Tutto sta nel cominciare.

Tutto viene a chi sa aspettare.

Uccellin che mette coda vuol mangiare a tutte l'ore.

Uccello vecchio non entra in gabbia.

Ucci ucci, sento odor di cristianucci.

Umana cosa errare.

Umilt e cortesia adornano pi di una veste tessuta d'oro.

Un abete non fa foresta.

Un asino gratta l'altro.

Un asino par' bello ad un altro asino.

Un bel tacer non fu mai scritto.

Un bell'abito una lettera di raccomandazione.

Un bugiardo deve avere buona memoria.

Un bugiardo senza buona memoria come ballerino senza gambe.

Un buon abate loda sempre il suo convento.

Un buon principio fa un buon fine.

Un buon principio va sempre a buon fine.

Un cane vivo val' meglio d'un leone morto.

Un cattivo libro ha spesso un buon titolo, ed una fronte onesta, un cervello ribaldo.

Un coltello aguzza l'altro.

Un consiglio ben dato quando sia ricercato.

Un consiglio non richiesto un tranello manifesto.

Un cuor magnanimo vuol sempre il bene, anche se il premio mai non ottiene.

Un disordine che nasce ne fa cento.

Un esercito senza generale come un corpo senz'anima.

Un filo non fa tela, una rondine non fa primavera.

Un fiore non fa ghirlanda.

Un fiore non fa giardino.

Un fiore non fa primavera.

Un fratello aiuta l'altro.

Un gatto pu ben guardare un re.

Un giorno madre, l'altro matrigna.

Un giorno maestro dell'altro.

Un granello di polvere fa scoppiare tutta la bomba.

Un granello fa traboccare la bilancia.

Un ladro non ruba sempre, ma bisogna guardarsi da lui.

Un lume pi presto spento che acceso.

Un malanno non vien mai solo.

Un male ignoto si teme doppiamente.

Un male tira l'altro.

Un matto ne fa cento.

Un nemico dicchiarato meno pericoloso di un amico ambiguo.

Un nemico troppo, cento amici non bastano.

Un occhio alla padella, uno alla gatta.

Un padre campa cento figli e cento figli non campano un padre.

Un pazzo ne fa cento.

Un piccolo buco fa affondare un gran bastimento.

Un poco troppo tardi troppo tardi.

Un povero virtuoso val pi di un ricco vizioso.

Un punto in tempo ne salva cento.

Un sciocco e il suo denaro son presto separati.

Un sciocco trovo sempre un altro sciocco che lo ammira.

Un sorriso cordiale sul volto costa poco e pu rendere molto.

Un soverchio orgoglio nasconde mille virt.

Un uomo ozioso il apezzale del diavolo.

Una bella barba e un cuor valente adornano l'uomo.

Una bella giornata non fa estate.

Una bella lacrima trova facilmente un fazzoletto che la asciughi.

Una bugia ha bisogno di sette bugie.

Una buona coscienza il miglior cuscino.

Una buona parola smorza pi che una caldaia d'acqua.

Una ciliegia tira l'altra.

Una cosa tira l'altra.

Una cucina prodiga e grandiosa divora casa, stalla ed ogni cosa.

Una disgrazia tira l'altra.

Una e buona.

Una estate vale pi di dieci inverni.

Una fa, due stentano, ma a tre ci vuol la serva.

Una Fenice fra le donne quella, che altra donna confessa essere bella.

Una gocciola di miele concia un mar di fiele.

Una ma buona.

Una mano lava l'altra e tutte e due lavano il viso.

Una mano lava l'altra(, e tut due lavano il viso).

Una mela al giorno leva il medico di torno.

Una mela bacata guasta le altre.

Una ne paga cento.

Una ne paga tutte.

Una ne pensa il ghiotto, un'altra il tavernaio.

Una parola tira l'altra.

Una pecora infetta n'ammorba una setta.

Una pecora ragnosa infetta il gregge.

Una pera fradicia ne guasta un monte.

Una rondine non fa primavera.

Una rosa non fa primavera.

Una scarpa non buona per ogni piede.

Una spada tien l'altra nel fodero.

Una volta corre il cane e una volta la lepre.

Una volta non fa usanza.

Una volta per uno non fa male a nessuno.

Una volta un ladro sempre un ladro.

Un'anima magnanima consulta le altre; un'anima volgare disprezza i consigli.

Un'azione vale pi di mille parole.

Ungiti di miele, sarai coperto di mosche.

Uno chi fa il letto deve trovarsi in esso.

Uno leva la lepre e un altro la mangia / piglia

Uno sciocco trova sempre un altro che l'ammira.

Uno scuote il cespuglio, l'altro acchiappa l'uccello.

Uno semina e un altro raccoglie.

Uno semina, l'altro raccoglie.

Uomo a cavallo, sepoltura aperta.

Uomo ammogliato, uccello in gabbia.

Uomo avvertito, mezzo munito.

Uomo avvisato () mezzo salvato.

Uomo avvisato mezzo salvato.

Uomo da nessuno invidiato, uomo non fortunato.

Uomo di vino, non vale un quattrino.

Uomo morto non fa pi guerra.

Uomo senza quattrini un morto che cammina.

Uomo solitario, o angelo o demone.

Uomo sposato uomo imprigionato.

Uomo zelante, uomo amante.

Uovo di un'ora, pane di un giorno, vino di un anno, donna di quindici e amici di trent'anni.

Va la brocca alla fontana, ma non sempre torna sana.

Va pi di un asino al mercato.

Vada male o vada bene, prendi tutto come viene.

Val pi avere amici in piazza che denaro nella cassa.

Val pi in un sol mestiere esser' valente, che aver' di molte cose poco in mente.

Val pi un amico che cento parenti.

Val pi un piacere da farsi che cento di quelli fatti.

Val pi un testimonio di vista che dieci d'udita.

Val pi una messa in vita che cento in morte.

Val pi un'oncia di fortuna che una libbra di senno.

Val pi un'oncia di reputazione che mille libbre d'oro.

Val pi un'oncia di sorte che cento libbre si sapere.

Val tanto oro quanto pesa.

Vale pi la bellezza che cento raccomandazioni.

Vale pi la pratica che la grammatica.

Vale pi un fatto che cento parole.

Vale pi un gusto che un casale.

Vale pi un testimone di vista che cento d'udito.

Vale pi un testimonio di vista che dieci d'udito.

Vale pi uno a fare.

Vanga e zappa non vuol digiuno.

Vanga piatta poco attacca, vanga ritta terra ricca, vanga sotto ricca il doppio.

Vanit delle vanit, tutto vanit.

Vassene il tempo, e l'uom non se n'avvede.

V' chi bacia tal mano che vorrebbe veder mozza.

V' pure un rimedio per ogni colpa: riconoscerla.

V' un tempo per tacere e un tempo per parlare.

Vecchiaia d'aquila, giovinezza d'allodola.

Vecchio amore non arruginisce.

Vecchio innamorato, o matto o raggirato.

Vedere e non toccare una cosa da crepare.

Vedere per credere.

Vedi Napoli e poi mori.

Vento fresco mare crespo.

Vento o disagio rende lomo saggio.

Ventre affamato prende tutto di buon grado.

Ventre che ha fame non sente ragione.

Ventre digiuno non ode / sente nessuno.

Ventre pieno non capisce la fame.

Ventre pieno non crede a digiuno.

Ventre vuoto non sente ragioni.

Verit troppo brutale, pi che bene, pu far male.

Vesti un legno, pare un regno.

Vi sono dei matti savi, e dei savi matti.

Via il gatto, ballano i topi.

Viaggiando, s'impara.

Vicinanza senza siepe porta inimicizia in casa.

Vicino alla chiesa lontano da Dio.

Vicino alla chiesa, lontan da Dio.

Vicino alla serpe c' il biacco.

Vigna nel sasso e orto in terren grasso.

Villan nobilitato non conoce parentado.

Vincere un ambo al lotto un malefizio, che pi accresce la speranza al vizio.

Vino amaro, tienilo caro.

Vino battezzato non vale un fiato.

Vino battezzato, non va al palato.

Vino dentro, senno fuori.

Vino di fiasco la sera buono e la mattina guasto.

Vino e sdegno fan palese ogni disegno.

Vino non buono che non rallegra l'uomo.

Violenza non dura a lungo.

Virt di silenzio gran scienza.

Viva il caro parente, ma guai se non ha niente.

Vivi e lascia vivere.

Vizio di natura fino alla fossa dura.

Vizio di natura, fino alla morte dura.

Voce di popolo, voce di Dio.

Voce d'uno, voce di nessuno.

Voglia di lavorar saltami addosso, lavora tu per me che io non posso.

Voglio piuttosto un asino che mi porti, che un cavallo che mi getti in terra.

Volendo si pu fare ogni cosa.

Volere potere.

Volpe che dorme non mangia galline.

Volpe che dorme, ebreo che giura, donna che piange, malizie sopraffine colle frange.

Volpe che dorme, vive sempre magra.

Vuoi tu aprire qualunque porta? Chiave d'oro teco porta.

<<< operone >>>

DEUTSCH
001 002 003 004 005 006 007 008 009 010 011 012 013 014 015 016 017 018 019 020 021 022 023 024 025 026 027 028 029 030 031 032 033 034 035 036 037 038 039 040 041 042 043 044 045 046 047 048 049 050 051 052 053 054 055 056 057 058 059 060 061 062 063 064 065 066 067 068 069 070 071 072 073 074 075 076 077 078 079 080 081 082 083 084 085 086 087 088 089 090 091 092 093 094 095 096 097 098 099 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 391 392 393 394 395 396 397 398 399 400 401 402 403 404 405 406 407 408 409 410 411 412 413 414 415 416 417 418 419 420 421 422 423 424 425 426 427 428 429 430 431 432 433 434 435 436 437 438 439 440 441 442 443 444 445 446 447 448 449 450 451 452 453 454 455 456 457 458 459 460 461 462 463 464 465 466 467 468 469 470 471 472 473 474 475 476 477 478 479 480 481 482 483 484 485 486 487 488 489 490 491 492 493 494 495 496 497 498 499 500 501 502 503 504 505 506 507 508 509 510 511 512 513 514 515 516 517 518 519 520 521 522 523 524 525 526 527 528 529 530 531 532 533 534 535 536 537 538 539 540 541 542 543 544 545 546 547 548 549 550 551 552 553 554 555 556 557 558 559 560 561 562 563 564 565 566 567 568 569 570 571 572 573 574 575 576 577 578 579 580 581 582 583 584 585 586 587 588 589 590 591 592 593 594 595 596 597 598 599
ENGLISCH
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20
FRANZÖSISCH
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49
ITALIENISCH
1 2 3 4
LATEINISCH
1 2 3 4
PORTUGIESISCH
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20
SPANISCH
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10