Italienische Weisheiten 6


L'ira turba la mente ed accieca la ragione.

L'Italia il paese dove corre latte e miele.

L'Italia un paradiso abitato da demoni.

L'Italia per nascervi, la Francia per viverci e la Spagna per morirvi.

Lo sbadiglio non vuol mentire: o che ha sonno o che vorrebbe dormire, o che ha qualche cosa che non pu dire.

Lo scarafaggio corre sempre allo sterco.

Lo scimunito parla col dito.

Lo scorpione dorme sotto ogni lastra.

Lo smargiasso ciancia in guerra, il valente combatte muto.

L'occasione fa l'uomo ladro.

L'occasione ha i capelli dinanzi.

L'occhio attira l'amore.

L'occhio del padrone ingrassa il cavallo.

L'oceano intero non baster per affogare la verit.

Loda il gran campo e il piccolo coltiva.

Loda il monte e tieniti al piano.

Loda il pazzo e fallo saltare, se non pazzo lo farai diventare.

L'oggi non deve calunniare il passato.

L'olio e la verit tornano alla sommit.

L'olivo benedetto vuol trovar pulito e netto.

L'ombra di un principe dev'essere la liberalit.

L'onore nutrisce le arti.

Lontan dagli occhi, lontan dal cuore.

Lontano da Roma, pi vicino a Dio.

Lontano dagli occhi, lontano dal cuore.

L'ordine caccia il disordine.

L'ordine pane, il disordine fame.

L'orgoglio crede che il suo uovo abbia due tuorli.

L'orgoglio stoltezza, l'umilt saviezza.

L'orgoglio fa colazione con l'abbondanza, pranza con la povert e cena con la vergogna.

L'oro s'affina al fuoco e l'amico nelle sventure.

L'oro si prova col fuoco, gli uomini con le disgrazie.

L'orologio dell'amore ritarda sempre.

L'orzo non fatto per gli asini.

L'ospite come il pesce: dopo ter giorni puzza.

L'ospite come il pesce: dopo tre giorni puzza.

L'ospite e il pesce dopo tre d rincresce.

L'ozio chiave sicura di miseria e sventura.

L'ozio il padre di tutti i vizi.

L'ozio in giovent non la via della virt.

L'uccello mattiniero si becca il verme.

Luglio dal gran caldo, bevi bene e batti saldo.

L'uguaglianza e misurar tutti con la stessa spanna, la legge della morte.

L'umiliarsi da saggio, l'avvilirsi da bestia.

L'umiliazione va dietro al superbo.

L'umilt il miglior modo di evitare l'umiliazione.

L'umilt la corona di tutte le virt.

L'umilt la madre dell'onore.

L'umilt una virt che adorna tanto la vecchiaia, quanto la giovent.

L'umilt ottiene spesso pi dell'alterigia.

L'umilt sta bene a tutti.

L'umilt sta bene con la castit.

Luna di grappoli a gennaio luna di racimoli a febbraio.

Lunga cavezza tira chi morte altrui sospira.

Lunga lingua, corta mano.

Lungo come la quaresima.

Lungo digiuno caccia la fame.

L'unione fa la forza.

L'uomo avaro e l'occhio sono insaziabili.

L'uomo deve tenere aperta la bocca a lungo prima che c'entri un colombo arrostito.

L'uomo fuoco e la donna stoppa; vien poi il diavolo e gliel'accocca.

L'uomo lupo all'uomo.

L'uomo fu creato per lavorare, come l'uccello per volare.

L'uomo misero un morto che cammina.

L'uomo non vive di solo pane.

L'uomo ordisce e la fortuna tesse.

L'uomo per la parola e il bue per la corna.

L'uomo per la parola e il bue per le corna.

L'uomo pi furbo l'uomo leale.

L'uomo politico accende una candela a Dio e un'altra al diavolo.

L'uomo propone e Dio dispone (e la donna pospone).

L'uomo propone e Dio dispone.

L'uomo propone e la donna dispone.

L'uomo si conosce al bicchiere.

L'uomo si giudica male dalla cera.

L'uomo si giudica male dall'aspetto.

Lupo non mangia lupo.

L'uso fa (la) legge.

L'usura arricchisce, ma non dura.

L'usura il miglior apostolo del diavolo.

L'usura la figlia primogenita dell'avarizia.

L'usura un assassinio.

L'usura vietata da Dio.

L'usura veglia quando l'uomo dorme.

L'usuraio arricchisce col sudor dei poveri.

L'usuraio ha un torchio a sangue.

L'usuraio ingrassa andando a spasso.

Ma in premio d'amore amor si rende.

Maggio ortolano, molta paglia e poco grano.

Maggiore il santo, maggiore la sua umilt.

Maglio andare a letto senza cena, che alzarsi con debiti.

Mai gli uomini sanno essere abbastanza riconoscenti verso gli inventori.

Mai naso grosso guast bella faccia.

Mal comune mezzo gaudio.

Mal comune, mezzo gaudio.

Mal pensa chi non ripensa.

Mal pu rendere ragion del proprio fatto chi lardo o pesce lascia in guardia al gatto.

Mal si giudica il cavallo dalla sella.

Mal si lascia il certo per prendere il forse.

Malattia, di corsa arriva, pianino ritorna.

Male altrui consiglia chi per s no lo piglia.

Male che si vuole non duole.

Male del lupo, salute del gregge.

Male ignoto si teme doppiamente.

Male incolga a chi mal pensa.

Male non fare, paura non avere.

Male voluto non fu mai troppo.

Maledetto il ventre che del pan che mangia non si ricorda niente.

Manca tanto la pazienza ai poveri, quanto la compassione ai ricchi.

Mangia santi e caca diavoli.

Mangiar molto e far buona digestione, un privilegio che han poche persone.

Mano dritta e bocca monda possono andare per tutto il mondo.

Marinaio genovese, mercante fiorentino.

Marita il tuo figlio quando vuoi e la figlia quando puoi.

Martello d'oro non rompe le porte del cielo.

Marzo pazzo.

Marzo molle, gran per le zolle.

Marzo pazzerello guarda il sole e prendi l'ombrello.

Matrimoni e vescovati son dal cielo destinati.

Matta quella pecora che si confessa al lupo.

Mazza e pane fanno i figli belli; pane senza mazza fa i figli pazzi.

Medico vecchio e barbiere giovane.

Medico vecchio e chirurgo giovane.

Mediocre bestiame ben pasciuto di maggior vantaggio che molto bestiame mal mantenuto.

Meglio andare a letto senza cena, che alzarsi con debiti.

Meglio aperto rimprovero, che odio segreto.

Meglio cascar dall'usccio che dalla finestra.

Meglio dietro agli uccelli, che dietro ai signori.

Meglio assai morte onorata che una vita svergognata.

Meglio essere uccello di campagna che di gabbia.

Meglio non dire, che cominciar e non finire.

Meglio per te non far voti, che farne e poi non adempierli.

Meglio essere ben educato, che nascere nobile.

Meglio essere capo di gatto che coda di leone.

Meglio essere invidiati che compatiti.

Meglio fare la serva in casa propria, che la padrona in casa altrui.

Meglio fave in libert, che capponi in schiavit.

Meglio fringuello in man che tordo in frasca.

Meglio fringuello in tasca che tordo in frasca.

Meglio il marito senz'amore, che con gelosia.

Meglio inciampare col piede che colla lingua.

Meglio invidia che piet.

Meglio l'uovo oggi che la gallina domani.

Meglio mangiar carote in pace che molte pietanze in disunione.

Meglio mendicante che ignorante.

Meglio pane con amore, che gallina con dolore.

Meglio perdere l'amico che un bel detto.

Meglio perdere un dito che la mano.

Meglio piegarse che spezzarsi.

Meglio poco che niente.

Meglio povert onorata che ricchezza svergognata.

Meglio sfidare il pericolo che vivere temendo.

Meglio soli che male accompagnati.

Meglio solo che male accompagnato.

Meglio sudare che tremare.

Meglio tardi che mai.

Meglio testa di gamberetto che coda di pescecane.

Meglio un amico vicino che un parente lontano.

Meglio un asino vivo che un dottore morto.

Meglio un fiorino guadagnato, che cento ereditati.

Meglio un magro accordo che una grassa sentenza.

Meglio un magro accordo, che una grassa sentenza.

Meglio un merlo in mano che due nella siepe.

Meglio un morto in casa che un pisano all'uscio.

Meglio un nemico saggio di un amico sciocco.

Meglio un poco tardi che un poco male.

Meglio un prossimo vicino, che un lontano cugino.

Meglio un uovo oggi che una gallina domani.

Meglio una festa che cento festicciole.

Meglio una volta arrossire che mille impallidire.

Meglio vivere ben che vivere a lungo.

Meno si parla, meno si sbaglia.

Meno siamo meglio stiamo.

Mente sana in corpore sano.

Mentre il medico studia, l'ammalato se ne muore.

Mentre il ricordo dei favori labile, quello delle disgrazie molto stabile.

Merito non conosciuto poco vale.

Milan pu far, Milan pu dir, ma non pu far dell'acqua vin.

Mille errori sono pi facilmente pronunciati che una verit.

Moglie e buoi dei paesi tuoi.

Moglie e ronzino, pigliali dal vicino.

Moglie maglio.

Moglie, macchina ed ombrello, non prestare a questo o quello.

Moglie, terra e motorino, acquistali vicino.

Molta paglia, poco grano.

Molte cose si giudicano impossibili a farsi prima che siano fatte.

Molte mani fanno l'opera leggera.

Molte paglie unite possono legare un elefante.

Molte volte la belleza pi adorabile si unisce alla stupidaggine pi insopportabile.

Molte volte si perde per negligenza quello che si guadagnato con giustizia.

Molti hanno buone carte in mano, ma non le sanno giocare.

Molti inventano oro con la bocca ed hanno piombo alle mani e ai piedi.

Molti parlano d'Orlando anche se non videro mai il suo brando.

Molti pochi fanno un assai.

Molti quattrini, molti pensieri.

Molti san tutto, e di se stessi nulla.

Molti sfuggono alla pena, ma non ai rimorsi della coscienza.

Molti si immaginano di avere il pulcino, che non hanno ancora l'uovo.

Molti si lamentano del buon tempo.

Molti sono che temono l'infamia e pochi la coscienza.

Molti sono i chiamati, ma pochi gli eletti.

Molti sono i verseggiatori, pochi i poeti.

Molti squartano un gatto e giurano che era un leone.

Molti voti fanno l'abate.

Molto denaro, molti amici.

Molto fumo e poco arrosto.

Molto pi fanno gli anni che i libri.

Molto pu nuocere una piccola negligenza.

Molto sa chi non sa, se tacersi sa.

Molto vale e poco costa a mal parlar buona risposta.

Morire di fame in una madia di pane.

Morta la serpe, spento il veleno.

Morte fura prima i migliori e lascia stare i rei.

Morto un papa se ne fa un altro.

Mulo buon mulo, ma cattiva bestia.

Muor giovane colui che al cielo caro.

Muore il ricco, gli fanno il funerale; muore il povero, nessuno gli dice: vale.

Muove la coda il cane non per te, ma per il pane.

Muove la coda il cane, non per te, ma per il pane.

Mutansi i tempi e noi con quelli ancora.

Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi.

Natura gran maestra, e mai non erra.

Nave con troppi piloti cozza su scogli ignoti.

Ne ammazza pi la penna del medico che la spada del cavaliere.

N amor, n signoria non vuole compagnia.

N amore n potere han bisogno di compagnia.

N Aprile senza fiore, n donna senza amore.

N di venere, n di marte non si sposa n si parte, n si d principio all'arte.

N donna n tela al lume di candela.

N donna, n tela, (non la guardare) a lume di candela.

N mulo, n mulino, n signore per vicino.

N pianto n bruno, non suffraga nessuno.

Ne uccide pi Bacco che Marte.

Ne uccide pi la gola / lingua che la spada.

Ne uccide pi la gola che la spada.

Ne uccide pi la lingua che la spada.

Necessit madre delle arti.

Necessit madre dell'invenzione.

Necessit fa legge e tribunale.

Negli ordini pari, i pareri sono dispari.

Nei pericoli si vede chi d'amico ha vera fede.

Nel bere e nel camminare si conoscono le donne.

Nel bosco tagliato non ci stanno assassini.

Nel dubbio astieniti.

Nel monte di Brianza, senza vin non si danza.

Nel paese degli zoppi, zoppicar non vergogna.

Nel regno dei ciechi anche un guercio re.

Nel regno dei ciechi anche un orbo re.

Nel regno di Dio, poveri e ricchi sono uguali.

Nella botte piccola c' il buon vino.

Nella buona compagnia non ci sta malinconia.

Nella felicit ragione, nell'infelicit pazienza.

Nella gotta, il medico non vede gotta.

Nell'autunno non bisogna pi sognare di rose e tulipani.

Nelle sventure estreme si soffre meglio insieme.

Nelle sventure si conosce l'amico.

Nell'epoca presente, chi sta zitto acconsente.

Nell'estate si deve pensare all'inverno, e nella giovent alla vecchiaia.

Nell'eternit si arriva sempre in tempo.

Nell'infermit si conosce la sanit.

Nell'inverno il pazzo sogna rose, e nell'estate il savio le raccoglie.

Nemico diviso, mezzo vinto.

Nessun disprezzerai, che il pi piccolo nemico pu darti briga assai.

Nessun maggior dolore che ricordarsi del tempo felice nella miseria.

Nessun palmo di mano senza tagli, nessun'anima umana senza sbagli.

Nessun pu dare quel che non ha.

Nessun pu dirsi beato prima d'esser sotterrato.

Nessuna corona pi bella di quella dell'umilt.

Nessuna fortezza cos salda che non si lasci conquistare dall'oro.

Nessuna ingiustizia rimane impunita.

Nessuna mela cos bella che non abbia qualche difetto.

Nessuna nuova, buona nuova.

Nessuno mai caduto in povert per aver fatto troppa carit.

Nessuno meno solo di chi solo.

Nessuno profeta in patria.

Nessuno un eroe per il suo cameriere.

Nessuno nasce maestro.

Nessuno pu dare quello che non ha.

Nessuno pu difendersi dalla beffa.

Nessuno pu piacere a tutti.

Nessuno pu sfuggire il proprio destino.

Nessuno sa pi dire dove nata una notizia molto riportata.

Nessuno zoppica per il dolore altrui.

Neve di Dicembre dura fin che dura la brina.

Niente tan fastidioso e nauseante quanto l'abbondanza.

Niente facendo, s'impara a far male.

Niente pu nascere dal niente, niente pu finire in niente.

Niente s'asciuga cos presto come le lacrime.

Niuna guardia migliore di quella che una donna fa a se stessa.

Niuna nova, buona nuova.

Niuna prigione bella, e niuna amante brutta.

Niuna rosa cos bella, che da ultimo non avvizzisca.

Niuno profeta in patria.

Niuno savio d'ogni tempo.

Niuno pu servire a due padroni.

Nobilt impone dovere.

Non accettare i rimproveri o consigli da chi educare non seppe i propri figli.

Non aspettar che l'abete porti pomi.

Non basta conoscere il bene, bisogna farlo.

Non bene senza vedere, mai firmare senza guardare.

Non bisogna fare il diavolo pi nero di quello che .

Non bisogna fasciarsi il capo prima di romperselo.

Non bisogna fidarsi nei sogni.

Non bisogna imbarcarsi senza biscotti.

Non bisogna mai usare due pesi e due misure.

Non bisogna scuotere l'orzo dal sacco prima di avere il frumento.

Non cade foglia che Dio non voglia.

Non c' affanno senza danno.

Non c' alcuno cos povero che non possa aiutare, n alcuno cos ricco che non abbia bisogno d'aiuto.

Non c' avere che valga sapere.

Non c' barca che non balla, non c' uomo che non falla.

Non c' carne senz'osso.

Non c' Carnevale senza luna di febbraio.

Non c' cosa cos cattiva che non sia buona a qualche cosa.

Non c' cosa cos cattiva che non sia buona.

Non c' cosa pi triste sulla terra dell'uomo ingrato.

Non c' due senza tre e il quarto vien da s.

Non c' due senza tre.

Non c' eretico che non abbia la sua credenza.

Non c' fumo senza arrosto.

Non c' fumo senza fuoco.

Non c' gallina n gallinaccia che di gennaio l'uova non faccia.

Non c' gusto senza disgusto.

Non c' intoppo per avere, pi che chiedere e temere.

Non c' male senza bene.

Non c' male senza compenso.

Non c' miele senza fiele.

Non c' miglior cieco di quello che non vuole vedere.

Non c' miglior maestro della necessit.

Non c' migliore specchio, dell'amico vecchio.

Non c' pane senza pena.

Non c' pane senza pene.

Non c' peggior cieco di chi non vuol vedere.

Non c' peggior sordo di chi non vuol sentire.

Non c' regola senza eccezioni.

Non c' rosa senza spine.

Non c' santo che pu se Dio dice di no.

Non c' uomo che non erri, e cavallo che non sferri.

Non ci fu mai frettoloso che non fosse pazzo.

Non ci fu mai grande ingegno senza un p di pazzia.

Non ci rimane nessuna vigna da vendemmiare, e n meno nessuna donna da maritare.

Non cominciare affatto una cosa, o conducila a termine.

Non comprate il gatto nel sacco.

Non contrastare con l'uomo poente, e sta discosto dall'acqua corrente.

Non convien cantare trionfo prima della vittoria.

Non credere a donna, quand'anche sia morta.

Non date tanto a Pietro che Paolo stia indietro.

Non desiderando nulla, si possiede tutto.

Non destare il can che dorme.

Non dire gatto se non ce l'hai nel sacco.

Non dire quattro finch / se non l'hai nel sacco.

Non dire quattro se non l'hai nel sacco.

Non d'ogni legno si pu fare un santo.

Non amore senza gelosia.

Non arte il giocare, ma lo smettere.

Non bello ci che bello, ma bello ci che piace.

Non bello il corpo se l'anima non bella.

Non bello quel ch' bello, mal bello quel che piace.

Non bene esser poeta nel villaggio.

Non bene riporre denaro in una cassa di cui non si ha la chiave.

Non buono mangiar ciliege co'signori.

Non col dire 'miel, miel,' che la dolcezza viene in bocca.

Non contento quel che si lamenta.

Non festa tutti i giorni.

Non gradito l'esser disgraziati, ma salutare assai l'esserlo stati.

Non in nessun luogo chi in ogni luogo.

Non lecito ignorare la legge.

Non mai gran gagliardia, senza un ramo di pazzia.

Non mai troppo tardi per imparare.

Non male consigliarsi col guanciale.

Non povero chi ha poco, ma chi molto desidera.

Non povero, se non chi si crede tale.

Non saggio davvero tenere uova e noci in un solo paniere.

Non sempre d'accordo il labbro e il cuore.

Non sempre savio chi non sa esser qualche volta pazzo.

Non sempre savio chi non sa essere qualche volta pazzo.

Non s tristo cane, che non meni la coda.

Non tutto oro quel che luccica.

Non tutto oro quel che riluce.

Non tutt'oro quel che riluce(, non tutto che ciondola cade).

Non un per cento di sua sorte conento.

Non entra a mesa la campana e ognun ci chiama.

Non esiste amore senza gelosia.

Non esiste badilaccio che non trovi un manicaccio.

Non esser' tutto zucchero e sapori, se non vuoi che il mondo ti devori.

Non fa la stessa viva sensazione il solletico a tutte le persone.

Non facendo niente, pi pena si sente.

Non far mai bene, non avrai mai male.

Non fare agli altri ci che non vorresti fosse fatto a te.

Non fare agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te.

Non fare d'una mosca un elefante.

Non fare il male ch' peccato, non fare il bene ch' sprecato.

Non fare il passo pi lungo della gamba.

Non ficcare il naso negli affari altrui.

Non fu mai gran gaglardia senza un ramo di pazzia.

Non fu mai inutile far del bene.

Non fu mai s bella scarpa, che non diventasse una ciabatta.

Non gira il corvo che non sia vicina la carogna.

Non giudicar per legge, n per carte, se non alcolti l'una e l'altra parte.

Non giudicare un libro dalla relativa copertura.

Non i titoli illustrano gli uomini, ma gli uomini i titoli.

Non la barba, ma la mente, fa l'uomo sapiente.

Non lasciare il poco per l'assai, che forse l'uno e l'altro perderai.

Non lodar il bel giorno innanzi sera.

Non lodare il bel giorno prima di sera.

Non lodare nessuno prima della morte.

Non mettere il carro davanti ai buoi.

Non mettere il carro innanzi ai buoi.

Non mettere il rasoio in mano a un pazzo.

Non mettere un rasoio in mano a un pazzo.

Non mettersi prima il giubbone che la camicia.

Non mi morse mai scorpione, ch'io non mi medicassi col suo olio.

Non nominar la corda in casa dell'impiccato.

Non nominar la fune in casa dell'impiccato.

Non ogni abisso ha un parapetto.

Non ogni lettera va alla posta, non ogni domanda vuole risposta.

Non parlar di corda in casa dell'impiccato.

Non pensa il cuor, quel che dice la bocca.

Non pensa il cuore quel che dice la bocca.

Non perde il cervello se non chi l'ha.

Non pianse mai uno, che non ridesse un altro.

Non pigliar consiglio da gente che agisce male.

Non pu corregere mai l'altrui difetto, chi dello stesso non si sia correto.

Non pu fare animo di leone chi ha il cuore di pecora.

Non pu quel che vuole, vorr quel che pu.

Non ride sempre la moglie del ladro.

Non rimandare a domani quello che puoi fare oggi.

Non rimane difficile a nessuno a ventre pieno predicar digiuno.

Non scherzare con l'orso, se non vuoi esser morso.

Non scopire un altare per ricoprire un altro.

Non sempre il cammino pi corto ti porta sicuro a buon porto.

Non sempre va d'accordo la campana dell'orologio con la meridiana.

Non serve dire 'Di tal acqua non berr'.

Non serve dire: Di tal acqua non bever.

Non serve piangere sul latte versato.

Non si campa d'aria.

Non si comincia bene se non dal cielo.

Non si conosce il bene, se non quando s' perso.

Non si d fumo senza fuoco.

Non si deve dire: per questa via non voglio passare.

Non si dice mai tanto una cosa che non si sia qualche cosa.

Non si mai troppo vecchio per imparare.

Non si entra in Paradiso a dispetto dei Santi.

Non si fa nessuna frittata senza rompere le uova.

Non si fa niente per niente.

Non si fan nozze coi fichi secchi.

Non si finisce mai di imparare.

Non si insegna a nuotare ai pesci.

Non si legge mai libro senza imparare qualcosa.

Non si muove foglia che Dio non voglia.

Non si possono cavar le castagne dal fuoco colla zampa del gatto.

Non si pu ad un tempo bere e fischiare.

Non si pu avere il miele senza le pecchie.

Non si pu avere la botte piena e la moglie ubriaca.

Non si pu bere e fischiare.

Non si pu cantare e portare la croce.

Non si pu cavar sangue da una rapa.

Non si pu dire nulla che non sia gi stato detto.

Non si pu dormire e far la guardia.

Non si pu sempre dire la verit.

Non si pu servir a due signori.

Non si pu tenere la farina in bocca e soffiare.

Non si sa mai per chi si lavora.

Non si scopre un altare per ricoprire un altro.

Non si sta mai tanto bene che non si possa star meglio, n tanto male che non si possa star meglio.

Non si vende la pelle prima che s'ammazzi l'orso.

Non si vive d'aria.

Non son tutti santi quelli che vanno in chiesa.

Non sono cacciatori tutti quelli che portano il fucile.

Non sono uguali tutti i giorni.

Non stano bene due galli in un cortile.

Non svegliar il can che dorme.

Non ti far povero a chi non ha da farti ricco.

Non ti far schiavo di te stesso.

Non ti fidar del can che tace.

Non ti fidar dell'acqua cheta!

Non ti fidar d'un tratto, di grazia o di bont.

Non ti fidare dell'apparenza.

Non ti vantar farfalla, tuo padre era un bruco.

Non tutte le ciambelle riescono col buco.

Non tutte le lacrime vengono dal cuor.

Non tutti i mali vengono per nuocere.

Non tutti i matti rompono i piatti.

Non tutti i matti stanno all'ospedale.

Non tutti i pazzi stanno al manicomio.

Non tutti possiamo abitare in piazza.

Non tutti quelli che hanno lettere sono savi.

Non tutti son cacciatori, quelli che suonano il corno.

Non tutti sono ammalati quelli che sono in letto.

Non tutti sono infelici come credono.

Non tutti sono infermi quelli che gridano ahi.

Non tutti vedono la serpe che sta nascosta sotto l'erba.

Non tutto il male vien per nuocere.

Non tutto il male viene per nuocere.

Non vale la corda per impiccarsi.

Non v' gioia senza noia.

Non v' mai tanta pace in convento, come quando i frati portano tonache uguali.

Non v' pane senza pena.

Non v' peggior ordo di chi non vuol sentire.

Non v' pi bel messo che se stesso.

<<< operone >>>

DEUTSCH
001 002 003 004 005 006 007 008 009 010 011 012 013 014 015 016 017 018 019 020 021 022 023 024 025 026 027 028 029 030 031 032 033 034 035 036 037 038 039 040 041 042 043 044 045 046 047 048 049 050 051 052 053 054 055 056 057 058 059 060 061 062 063 064 065 066 067 068 069 070 071 072 073 074 075 076 077 078 079 080 081 082 083 084 085 086 087 088 089 090 091 092 093 094 095 096 097 098 099 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 391 392 393 394 395 396 397 398 399 400 401 402 403 404 405 406 407 408 409 410 411 412 413 414 415 416 417 418 419 420 421 422 423 424 425 426 427 428 429 430 431 432 433 434 435 436 437 438 439 440 441 442 443 444 445 446 447 448 449 450 451 452 453 454 455 456 457 458 459 460 461 462 463 464 465 466 467 468 469 470 471 472 473 474 475 476 477 478 479 480 481 482 483 484 485 486 487 488 489 490 491 492 493 494 495 496 497 498 499 500 501 502 503 504 505 506 507 508 509 510 511 512 513 514 515 516 517 518 519 520 521 522 523 524 525 526 527 528 529 530 531 532 533 534 535 536 537 538 539 540 541 542 543 544 545 546 547 548 549 550 551 552 553 554 555 556 557 558 559 560 561 562 563 564 565 566 567 568 569 570 571 572 573 574 575 576 577 578 579 580 581 582 583 584 585 586 587 588 589 590 591 592 593 594 595 596 597 598 599
ENGLISCH
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20
FRANZÖSISCH
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49
ITALIENISCH
1 2 3 4
LATEINISCH
1 2 3 4
PORTUGIESISCH
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20
SPANISCH
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10