Die Bibel

alphabetisch - g -


  • Gå bort til hjorden og hent mig derfra to gode kje, så skal jeg lage en velsmakende rett av dem for din far, slik som han liker det. no 1 Mosebok 27, 9
  • Gå bort till hjorden och hämta mig därifrån två goda killingar, så vill jag av dem tillreda en smaklig rätt åt din fader, en sådan som han tycker om. se 1 Mosebok 27, 9
  • Gå och lyft upp gossen, och tag honom vid handen; jag skall göra honom till ett stort folk.» se 1 Mosebok 21, 18
  • Gå ud til Hjorden og hent mig to gode Gedekid; så laver jeg af dem en lækker Ret Mad til din Fader efter hans Smag; dk 1 Mosebog 27, 9
  • Gå ut av arken, du og din hustru og dine sønner og dine sønners hustruer med dig. no 1 Mosebok 8, 16
  • Gaadia ahdistavat rosvojoukot, mutta hän itse ahdistaa heitä heidän kintereillään. fi 1 Mooseksen 49, 19
  • Gaadin pojat olivat Sifjon ja Haggi, Suuni ja Esbon, Eeri ja Arodi ja Areli. fi 1 Mooseksen 46, 16
  • Gad - en fiendeflokk hugger inn på ham, men han hugger dem i hælene. no 1 Mosebok 49, 19
  • Gad - troops will rush upon him; But he will rush upon the heel. en (DARBY) Genesis 49, 19
  • Gad accinctus proeliabitur ante eum et ipse accingetur retrorsum la genesis 49, 19
  • Gád fiai pedig: Czifjon, Khaggi, Súni, Eczbón, Héri, Aródi és Areéli. hu 1 Mózes 46, 16
  • Gad sera assailli par des bandes armées, Mais il les assaillira et les poursuivra. fr Genèse 49, 19
  • Gad skall trängas av skaror, men själv skall han tränga dem på hälarna. se 1 Mosebok 49, 19
  • Gad wird gedrängt werden von Kriegshaufen, er aber drängt sie auf der Ferse. de 1 Mose 49, 19
  • Gad! a troop assaulteth him, But he assaulteth last. en (YLT) Genesis 49, 19
  • Gád! had háborgatja; majd õ hág annak sarkába. hu 1 Mózes 49, 19
  • Gad, a troop shall overcome him: but he shall overcome at the last. en (KJV) Genesis 49, 19
  • Gad, a troop shall press upon him; But he shall press upon their heel. en (ASV) Genesis 49, 19
  • Gad, assalito da un'orda, ne attacca la retroguardia. it Genesi 49, 19
  • Gad, being girded, shall fight before him: and he himself shall be girded backward. en (DRA) Genesis 49, 19
  • Gad, ejército lo acometerá; Mas él acometerá al fin. es genesis 49, 19
  • Gad, på ham gør Krigerskarer Indhug, men han gør Indhug i Hælene på dem. dk 1 Mosebog 49, 19
  • Gads söner voro Sifjon och Haggi, Suni och Esbon, Eri och Arodi och Areli. se 1 Mosebok 46, 16
  • Gather yourselves together, and hear, O ye sons of Jacob, hearken to Israel your father: en (DRA) Genesis 49, 2
  • Gather yourselves together, and hear, ye sons of Jacob; and hearken unto Israel your father. en (KJV) Genesis 49, 2
  • Gehe aus dem Kasten, du und dein Weib, deine Söhne und deiner Söhne Weiber mit dir. de 1 Mose 8, 16
  • Gehe hin zur Herde und hole mir zwei gute Böcklein, daß ich deinem Vater ein Essen davon mache, wie er's gerne hat. de 1 Mose 27, 9
  • generatione autem quarta revertentur huc necdum enim conpletae sunt iniquitates Amorreorum usque ad praesens tempus la genesis 15, 16
  • genom din faders Gud -- han skall hjälpa dig. genom den Allsmäktige -- han skall välsigna dig med välsignelser från himmelen därovan, välsignelser från djupet som utbreder sig därnere, välsignelser från bröst och sköte. se 1 Mosebok 49, 25
  • genuitque Ada Iabel qui fuit pater habitantium in tentoriis atque pastorum la genesis 4, 20
  • Gérár pásztorai pedig versengének Izsák pásztoraival, mondván: Miénk a víz. Ezért nevezé a kútnak nevét Észeknek, mivelhogy czivakodtak vala õ vele. hu 1 Mózes 26, 20
  • Germoglio di ceppo fecondo è Giuseppe; germoglio di ceppo fecondo presso una fonte, i cui rami si stendono sul muro. it Genesi 49, 22
  • Get up, lift up the boy, and hold him in your hand. For I will make him a great nation.” en (WEB) Genesis 21, 18
  • Gi mig mine hustruer og mine barn, som jeg har tjent dig for, så vil jeg dra bort; du vet jo selv hvorledes jeg har tjent dig. no 1 Mosebok 30, 26
  • Giacobbe al vederli disse: «Questo è l'accampamento di Dio» e chiamò quel luogo Macanaim. it Genesi 32, 3
  • Giacobbe allora disse: «Giuramelo subito». Quegli lo giurò e vendette la primogenitura a Giacobbe. it Genesi 25, 33
  • Giacobbe allora gli chiese: «Dimmi il tuo nome». Gli rispose: «Perché mi chiedi il nome?». E qui lo benedisse. it Genesi 32, 30
  • Giacobbe allora si adirò e apostrofò Làbano, al quale disse: «Qual è il mio delitto, qual è il mio peccato, perché ti sia messo a inseguirmi? it Genesi 31, 36
  • Giacobbe arrivò sano e salvo alla città di Sichem, che è nel paese di Canaan, quando tornò da Paddan-Aram e si accampò di fronte alla città. it Genesi 33, 18
  • Giacobbe aveva obbedito al padre e alla madre ed era partito per Paddan-Aram. it Genesi 28, 7
  • Giacobbe chiamò Betel il luogo dove Dio gli aveva parlato. it Genesi 35, 15
  • Giacobbe diede ad Esaù il pane e la minestra di lenticchie; questi mangiò e bevve, poi si alzò e se ne andò. A tal punto Esaù aveva disprezzato la primogenitura. it Genesi 25, 34
  • Giacobbe disse a Giuseppe: «Dio onnipotente mi apparve a Luz, nel paese di Canaan, e mi benedisse it Genesi 48, 3
  • Giacobbe disse loro: «Fratelli miei, di dove siete?». Risposero: «Siamo di Carran». it Genesi 29, 4
  • Giacobbe disse: «Vendimi subito la tua primogenitura». it Genesi 25, 31
  • Giacobbe e tutta la gente ch'era con lui arrivarono a Luz, cioè Betel, che è nel paese di Canaan. it Genesi 35, 6
  • Giacobbe eluse l'attenzione di Làbano l'Arameo, non avvertendolo che stava per fuggire; it Genesi 31, 20
  • Giacobbe eresse sulla sua tomba una stele. Questa stele della tomba di Rachele esiste fino ad oggi. it Genesi 35, 20
  • Giacobbe fece così: terminò la settimana nuziale e allora Làbano gli diede in moglie la figlia Rachele. it Genesi 29, 28
  • Giacobbe fece questo voto: «Se Dio sarà con me e mi proteggerà in questo viaggio che sto facendo e mi darà pane da mangiare e vesti per coprirmi, it Genesi 28, 20
  • Giacobbe invece si trasportò a Succot, dove costruì una casa per sé e fece capanne per il gregge. Per questo chiamò quel luogo Succot. it Genesi 33, 17
  • Giacobbe osservò anche la faccia di Làbano e si accorse che non era più verso di lui come prima. it Genesi 31, 2
  • Giacobbe partì da Bersabea e si diresse verso Carran. it Genesi 28, 10
  • Giacobbe prese una pietra e la eresse come una stele. it Genesi 31, 45
  • Giacobbe rimase in quel luogo a passare la notte. Poi prese, di ciò che gli capitava tra mano, di che fare un dono al fratello Esaù: it Genesi 32, 14
  • Giacobbe rimase solo e un uomo lottò con lui fino allo spuntare dell'aurora. it Genesi 32, 25
  • Giacobbe rispose a Làbano e disse: «Perché avevo paura e pensavo che mi avresti tolto con la forza le tue figlie. it Genesi 31, 31
  • Giacobbe rispose al faraone: «Centotrenta di vita errabonda, pochi e tristi sono stati gli anni della mia vita e non hanno raggiunto il numero degli anni dei miei padri, al tempo della loro vita nomade». it Genesi 47, 9
  • Giacobbe rispose al padre: «Io sono Esaù, il tuo primogento. Ho fatto come tu mi hai ordinato. Alzati dunque, siediti e mangia la mia selvaggina, perché tu mi benedica». it Genesi 27, 19
  • Giacobbe rivelò a Rachele che egli era parente del padre di lei, perché figlio di Rebecca. Allora essa corse a riferirlo al padre. it Genesi 29, 12
  • Giacobbe s'irritò contro Rachele e disse: «Tengo forse io il posto di Dio, il quale ti ha negato il frutto del grembo?». it Genesi 30, 2
  • Giacobbe si alzò da Bersabea e i figli di Israele fecero salire il loro padre Giacobbe, i loro bambini e le loro donne sui carri che il faraone aveva mandati per trasportarlo. it Genesi 46, 5
  • Giacobbe si avvicinò ad Isacco suo padre, il quale lo tastò e disse: «La voce è la voce di Giacobbe, ma le braccia sono le braccia di Esaù». it Genesi 27, 22
  • Giacobbe si spaventò molto e si sentì angosciato; allora divise in due accampamenti la gente che era con lui, il gregge, gli armenti e i cammelli. it Genesi 32, 8
  • Giacobbe si stabilì nel paese dove suo padre era stato forestiero, nel paese di Canaan. it Genesi 37, 1
  • Giacobbe si stracciò le vesti, si pose un cilicio attorno ai fianchi e fece lutto sul figlio per molti giorni. it Genesi 37, 34
  • Giacobbe visse nel paese d'Egitto diciassette anni e gli anni della sua vita furono centoquarantasette. it Genesi 47, 28
  • Gib mir meine Weiber und meine Kinder um die ich dir gedient habe, daß ich ziehe; denn du weißt, wie ich dir gedient habe. de 1 Mose 30, 26
  • Gid min Herre vilde høre mig! Et Stykke Land til 400 Sekel Sølv, hvad har det at sige mellem mig og dig? Jord du kun din døde! dk 1 Mosebog 23, 15
  • Gid min Herre vilde høre mig! Marken giver jeg dig, og Hulen derpå giver jeg dig; i mit Folks Nærværelse giver jeg dig den; jord du kun din døde! dk 1 Mosebog 23, 11
  • gigantes autem erant super terram in diebus illis postquam enim ingressi sunt filii Dei ad filias hominum illaeque genuerunt isti sunt potentes a saeculo viri famosi la genesis 6, 4
  • gik Par for Par ind i Arken til Noa, Han og Hundyr, som Gud havde pålagt Noa. dk 1 Mosebog 7, 9
  • gikk par for par inn til Noah i arken, han og hun, således som Gud hadde befalt Noah. no 1 Mosebok 7, 9
  • ging er hin zu Ismael und nahm zu den Weibern, die er zuvor hatte, Mahalath, die Tochter Ismaels, des Sohnes Abrahams, die Schwester Nebajoths, zum Weibe. de 1 Mose 28, 9
  • gingen zu ihm in den Kasten paarweise, je ein Männlein und Weiblein, wie ihm Gott geboten hatte. de 1 Mose 7, 9
  • gingo två och två, hankön och honkön, in till Noa i arken, såsom Gud hade bjudit Noa. se 1 Mosebok 7, 9
  • Giuda disse a Israele suo padre: «Lascia venire il giovane con me; partiremo subito per vivere e non morire, noi, tu e i nostri bambini. it Genesi 43, 8
  • Giuda disse: «Che diremo al mio signore? Come parlare? Come giustificarci? Dio ha scoperto la colpa dei tuoi servi... Eccoci schiavi del mio signore, noi e colui che è stato trovato in possesso della coppa». it Genesi 44, 16
  • Giuda e i suoi fratelli vennero nella casa di Giuseppe, che si trovava ancora là, e si gettarono a terra davanti a lui. it Genesi 44, 14
  • Giuda la vide e la credette una prostituta, perché essa si era coperta la faccia. it Genesi 38, 15
  • Giuda li riconobbe e disse: «Essa è più giusta di me, perché io non l'ho data a mio figlio Sela». E non ebbe più rapporti con lei. it Genesi 38, 26
  • Giuda mandò il capretto per mezzo del suo amico di Adullam, per riprendere il pegno dalle mani di quella donna, ma quegli non la trovò. it Genesi 38, 20
  • Giuda prese una moglie per il suo primogenito Er, la quale si chiamava Tamar. it Genesi 38, 6
  • Giuda, te loderanno i tuoi fratelli; la tua mano sarà sulla nuca dei tuoi nemici; davanti a te si prostreranno i figli di tuo padre. it Genesi 49, 8
  • Giuseppe ammassò il grano come la sabbia del mare, in grandissima quantità, così che non se ne fece più il computo, perché era incalcolabile. it Genesi 41, 49
  • Giuseppe andò ad informare il faraone dicendogli: «Mio padre e i miei fratelli con i loro greggi e armenti e con tutti i loro averi sono venuti dal paese di Canaan; eccoli nel paese di Gosen». it Genesi 47, 1
  • Giuseppe aveva trent'anni quando si presentò al faraone re d'Egitto. Poi Giuseppe si allontanò dal faraone e percorse tutto il paese d'Egitto. it Genesi 41, 46
  • Giuseppe chiamò il primogenito Manasse, «perché - disse - Dio mi ha fatto dimenticare ogni affanno e tutta la casa di mio padre». it Genesi 41, 51
  • Giuseppe diede il sostentamento al padre, ai fratelli e a tutta la famiglia di suo padre, fornendo pane secondo il numero dei bambini. it Genesi 47, 12
  • Giuseppe disse ai fratelli: «Io sono Giuseppe! Vive ancora mio padre?». Ma i suoi fratelli non potevano rispondergli, perché atterriti dalla sua presenza. it Genesi 45, 3
  • Giuseppe disse al padre: «Sono i figli che Dio mi ha dati qui». Riprese: «Portameli perché io li benedica!». it Genesi 48, 9
  • Giuseppe disse loro: «Che azione avete commessa? Non sapete che un uomo come me è capace di indovinare?». it Genesi 44, 15
  • Giuseppe disse loro: «Le cose stanno come vi ho detto: voi siete spie. it Genesi 42, 14
  • Giuseppe era stato condotto in Egitto e Potifar, consigliere del faraone e comandante delle guardie, un Egiziano, lo acquistò da quegli Ismaeliti che l'avevano condotto laggiù. it Genesi 39, 1
  • Giuseppe fece giurare ai figli di Israele così: «Dio verrà certo a visitarvi e allora voi porterete via di qui le mie ossa». it Genesi 50, 25
  • Giuseppe fece risiedere suo padre e i suoi fratelli e diede loro una proprietà nel paese d'Egitto, nella parte migliore del paese, nel territorio di Ramses, come aveva comandato il faraone. it Genesi 47, 11
  • Giuseppe gli disse: «Eccone la spiegazione: i tre tralci sono tre giorni. it Genesi 40, 12
  • Giuseppe notò che il padre aveva posato la destra sul capo di Efraim e ciò gli spiacque. Prese dunque la mano del padre per toglierla dal capo di Efraim e porla sul capo di Manasse. it Genesi 48, 17
  • Giuseppe raccolse tutto il denaro che si trovava nel paese d'Egitto e nel paese di Canaan in cambio del grano che essi acquistavano; Giuseppe consegnò questo denaro alla casa del faraone. it Genesi 47, 14
  • Giuseppe riconobbe dunque i fratelli, mentre essi non lo riconobbero. it Genesi 42, 8
  • <<< >>>

    bg А Б В Г Д Е Ж З И К Л М Н О П Р С Т У Ф Х Ц Ч Щ Ю Я
    а б в г д е з и к м н о п р с т х ч щ

    hb א ב ג ד ה ו ז ח ט י כ ל מ נ ע פ צ ק ר ש ת

    gr ᾿Α ᾿Ε ᾿Ι ῎Ε ῎Η ῎Ω ῏Η ῏Ο
    Α Β Γ Δ Ε Ζ Η Θ Ι Κ Λ Μ Ν Ο Π Ρ Σ Τ Υ Χ
    α γ δ ε ζ θ κ λ μ ν ο π σ τ υ χ

    eu A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

    Index
    operone